Benvenuti!

Benvenuti! Qui troverete Libri e Film, con Trama (un po'), Recensione e Trailer

giovedì 9 settembre 2010

- Pandorum - L'Universo Parallelo


- Genere: Fantascienza, Azione
- Produzione: Germania, USA 2009
- E' arrivato nei cinema italiani il 6 Agosto 2010 

- Regia: Christian Alvart
- Sceneggiatura: Travis Milloy
- Fotografia: Wedigo Von Schultzendorff
- Musiche: Michl Britsch

- Attori: Dennis Quaid, Ben Foster, Cam Gigandet, Antje Traue, Cung Le, Eddie Rouse, Delphine Chuillot, Norman Reedus, Wotan Wilke Möhring, Yangzom Brauen, Niels-Bruno Schmidt

- Trama, Recensione e Trailer
Una grande astronave in un punto indefinito dell'universo.
Alcuni occupanti si svegliano in modo violento da un ipersonno della durata imprecisata. Di certo ne devono aver “dormito” di ore, o per meglio dire anni a giudicare dalle condizioni di disagio fisico e mentale in cui sono, in totale stato confusionale, non hanno ricordi, non hanno passato, per di più tutto è avvolto in un buio pesto e cosa tragica, non sanno perché diavolo si trovano in un posto così ostile! Poi pian piano, qualche flashback comincia a riaffiorare dalla cortina di pesante amnesia, insieme a una serpeggiante paura per quel non saper dare risposta a tante domande.
Forse stavano tornando a casa sull'amata Terra dopo un lungo periodo lavorativo, ma perché i colleghi che dovevano dar loro il cambio di turno non li hanno svegliati? Perché non sono mai arrivati?
Cosa a dir poco inquietante. A causa di ciò il loro ipersonno deve essersi protratto ben oltre i limiti di sicurezza e in tali condizioni, non è improbabile esser annientati dal temuto morbo psicotico denominato Pandorum! Gli altri membri dell’equipaggio sono forse tutti morti, vittima di questa temibile malattia?
I pochi uomini decidono che l'unica soluzione per uscire da quest'assurda situazione è tentare di ripristinare i comandi della grande astronave, riattivando in qualche modo il reattore nucleare. Cosa assai ardua, sono immersi nella totale oscurità e forse non sono soli, strane presenze sembrano celarsi nei meandri labirintici della mega nave spaziale. Riusciranno a uscirne vivi?

 - Una location labirintica e oscura caratterizza questa pellicola di Christian Alvart, in alcuni momenti sembra di trovarsi sul set di Alien o di The Cube. Stessa atmosfera claustrofobica e densa di pericolo, ambientazioni scure e adrenalinica lotta per la sopravvivenza. In Pandorum il regista gioca a mettere in confusione lo spettatore e per la quasi totalità della trama non si capisce dove voglia andare a parare, quale sia il destino, o meglio la situazione dei protagonisti. La realtà delle cose è lungi dall’essere svelata, non si può far altro che restare ancorati a una condizione statica e sperare che un po’ di luce arrivi a illuminare la criptica sceneggiatura. Cosa fastidiosa, ma in fondo, è proprio questa imprevedibilità degli eventi che aggiunge suspance e mordente al film, rendendo ansiogeno ogni singolo fotogramma, accendendo al contempo molte domande: la realtà mostrata è solo immaginaria, conseguenza del terribile morbo Pandorum che può aver devastato la mente dei protagonisti, oppure le cose stanno diversamente e la vicenda procederà su un piano meno astratto? E’ questa la forza del film, centellinare le risposte per più della metà della trama, aggiungendo poi ingredienti appetibili come azione, avventurose incursioni, fameliche e mostruose creature, un mix adrenalinico che si protrae fino a pochi passi dal finale. Il tutto dominato da una fotografia dai toni scuri e una scenografia accattivante che alterna ambienti fatiscenti ad altri tecnologicamente avanzati.
Pandorum insomma è un film di fantascienza che pur non svincolandosi troppo dagli archetipi del genere, riesce a mantenere una certa originalità e a conquistare una fascia di pubblico di appassionati estimatori.
Visione consigliata

4 commenti:

  1. Al più presto cercherò d'inserire il link, così chi passa ed è incuriosito, verrà direttamente qui. Ciao Tizy ^___^

    RispondiElimina
  2. Passaggio sulla tua pagina (virtuale) fatto con piacere. Da quello che scrivi è il tipo di film (per la serie fantascienza et similia) che mi piace, anche per il debito che sembra avere nei confronti di Alien. Alla prossima.

    RispondiElimina
  3. recensione davvero interessante, effettivamente pandorum mi manca, spero di rimediare presto... ;)
    complimenti per i contenuti del blog, mi sa siamo vicini di blogosfera :),
    a presto,
    Marco Michele
    CN

    RispondiElimina
  4. Sembra una trama molto interessante,da spedire a cinema pure una iperpigra come me....anche perchè credo nell'esitenza degli univeris paralleli...perchè?...sarebbe un po' lunga da raccontare....magari ci faccio un film!
    ti ho postato:http://windfromworld.blogspot.com/2010/10/film-stimolante.html
    Tua follower come "wolfsrain"
    ci sentiamo.........

    RispondiElimina

Guadagna online

beruby.com - Guadagna acquistando online