Benvenuti!

Benvenuti! Qui troverete Libri e Film, con Trama (un po'), Recensione e Trailer

martedì 19 ottobre 2010

- Sms: 3 Giorni e 6 Morto


Genere: Thriller, Horror

Produzione austriaca - Anno 2006
Titolo originale: In 3 Tagen Bist Du Tot
Regia: Andreas Prochaska
Sceneggiatura: Andreas Prochaska, Uli Brée, Thomas Baum

Attori: Sabrina Reiter (Nina), Michael Steinocher, Julia Rosa Stockl, Nadja Vogel, Laurence Rupp, Julian Sharp, Karl Fischer, Michou Friesz, Andreas Kiendl, Amelie Jarolim, Michael Rastl, Konstantin Reichmuth, Susi Stach

Trama, Recensione e Video
Nina è carina, bionda, spensierata, si trova in quel periodo in cui la vita è un universo meraviglioso ancora tutto da scoprire.
E’ felice, gli esami sono finiti da poco e ora, insieme al suo gruppo di amici fidati, sta festeggiando la maturità.
Quando sente l'inconfondibile segnale di un messaggio in arrivo, pensa subito a qualcuno che voglia farle gli auguri. Invece, la frase che risalta sinistra sul display luminoso, pare assurda, incomprensibile, poche agghiaccianti parole, “entro tre giorni morirai”.
Indubbiamente uno scherzo macabro, sconclusionato, opera di qualche burlone perditempo.
Riesce anche a sorridere della cosa, potrebbe addirittura trovarla comica nonostante il cattivo gusto.
Meglio tornare a festeggiare con gli altri e dimenticarsi dello spiacevole contrattempo.
Troppo semplice, qualcosa d’incredibile sembra essersi avviato. Se ne accorge appena scopre che non è la sola, anche gli altri quattro amici della sua comitiva hanno ricevuto il becero messaggio, che addirittura, sembra coincidere con strani accadimenti.
Suggestione? Coincidenze?
Un incidente pare avere contorni fin troppo misteriosi, non c'è proprio da star tranquilli, il pericolo incombe e tutto vira sul giallo più cupo. Il tempo scorre inesorabile, un conto alla rovescia è cominciato…

- Il cinema horror ci presenta spesso pellicole che intrecciano le loro trame con prodotti tecnologici ormai di uso comune, basti pensare alla videocassetta di "The Ring", alla macchina fotografica di "Shutter", o al telefono cellulare in "Phone". Di solito si tratta principalmente di produzioni orientali.
Il titolo "Sms: 3 Giorni e 6 Morto" può far pensare a qualche brutta scopiazzatura del genere sopra citato e lascia pochi dubbi sul contenuto della vicenda. C’è da chiarire subito che ci troviamo di fronte a una pellicola nettamente europea che si è guadagnata il merito di essere "Il primo lungometraggio horror di produzione austriaca". Giusto riconoscimento ma secondo me, più che un horror è decisamente un thriller.
Io consiglio la visione.
La trama è semplice ma interessante, riesce a creare una buona dose di mistero e tensione e soprattutto, a mantenerla dall'inizio alla fine. Suspense e scene spaventevoli non mancano, grazie anche alla fotografia d'effetto e alle atmosfere misteriose, sapientemente create.
I protagonisti sono tutti giovanissimi, e la cosa non può che aggiungere particolarità all'insieme.
Insomma, un film meno banale di quel che potrebbe sembrare dal titolo.

Durata: Un'ora e trentasette minuti


1 commento:

  1. Onestamente non è un genere che amo... Nel pensare ad SMS mi è venuto il mente il film con Panariello... Ma ero del tutto fuori strada! Buona serata mia cara

    RispondiElimina

Guadagna online

beruby.com - Guadagna acquistando online