Benvenuti!

Benvenuti! Qui troverete Libri e Film, con Trama (un po'), Recensione e Trailer

martedì 9 novembre 2010

- Nameless - Entità Nascosta


Genere: Horror, drammatico

Titolo originale: Los Sin Nombre
Paese Spagna - Anno 1999
Produttore: Julio Fernández
Regia e Sceneggiatura: Jaume Balagueró
Soggetto: tratto dal romanzo di Ramsey Campbell
Scenografia: Matias Tikas
Fotografia: Xavi Gimenéz
Musiche: Carles Casas

Attori: Emma Vilaresau (Claudia), Karra Elejalde, Pep Tosar, Tristán Ulloa, Toni Sevilla, Judith Tort, Jessica Del Pozo, Marta Barbarà

Trama, Recensione e Trailer
Negli ultimi cinque anni Claudia ha passato il periodo più brutto della sua vita, perdere una figlia è un'esperienza molto dolorosa, ancor più se nei ricordi si affollano momenti drammatici, immagini che nessuno vorrebbe mai vedere. "La scomparsa della sua bambina, il ritrovamento di quel corpo quasi irriconoscibile e tristemente violato che ugualmente non dà adito a dubbi, tutte le speranze di poterla riabbracciare, irrimediabilmente spente in quei secondi terribili".
Ora, da non credere! All'altro capo del telefono una voce di ragazza pronuncia una frase a dir poco assurda:
"Mamma, sono io, vieni a prendermi".
Brividi. Felicità, incredulità, paura. Questi sentimenti si alternano nella sua mente in un turbinio di sensazioni che le fanno quasi mancare il respiro.
E' lei, dopo tanto tempo, è lei!
O forse si tratta solo di un macabro scherzo?
Da questo momento arrivare alla verità sarà la cosa più importante.
Per cercare di sondare l’intricato mistero, verranno in suo aiuto il detective che già cinque anni prima si era occupato del caso e un giovane giornalista intraprendente e coraggioso.
Dal passato emergeranno pian piano dei particolari inquietanti, addirittura una setta già attiva durante il periodo nazista e che sembra sopravvissuta alle nebbie del tempo, ma qui la realtà può essere davvero inimmaginabile, torbida e crudele…

- Film d'indubbio interesse, il regista è il grande Jaume Balagueró, noto anche per aver realizzato Darkness, Fragile e Rec 2. Il suo stile è inconfondibile, la trama è un concentrato di atmosfere angoscianti e misteriose, punta molto su un coinvolgimento psicologico e cerca di creare tensione nello spettatore senza servirsi troppo di scene truci ed esplicite.
Il tema dell’infanzia indifesa, spesso violata, del male che può nascondersi nell’ombra, ricorre spesso nelle pellicole del regista e anche in questo caso non fa eccezione.
La scelta di una fotografia dai toni cupi e di molte scene girate in ambienti ormai in disuso, come ampi caseggiati disabitati che trasudano mistero, aggiunge suspense all’insieme.
Chi ama le pellicole commerciali e consuete ne stia lontano. Nameless – Entità Nascosta, è per intenditori, per gli amanti del genere Balagueró, solo così si può riuscire ad apprezzarla al meglio.
Ha poco ritmo, poca azione, la vicenda narrata è abbastanza contorta e particolare, eppure riesce a coinvolgere, a tenere con il fiato sospeso. Il finale è l’unica parte molto forte, cruda, scioccante. Vedere per credere! Per quanto mi riguarda, avrei preferito un epilogo diverso.

Curiosità: la trama è tratta dal libro The Nameless di Ramsey Campbell.
Il film è stato molto apprezzato dalla critica, come dimostrano i molti riconoscimenti ricevuti.
Nel 1999 ha collezionato ben quattro premi al Festival del Cinema Fantastico di Sitges!
E’ risultato poi vincitore al Fantasia 2000 di Montreal.   
Sempre nel 2000 si è aggiudicato il primo premio come miglior film al Fantafestival di Roma.

Durata: un'ora e quarantadue minuti.

Trailer Ufficiale (in inglese)

7 commenti:

  1. Da quello che hai scritto così bene sono attratto per la prima volta con decisione a vedere un film di un genere che non prediligo!

    RispondiElimina
  2. Ma sai che io detestai profondissimamente Darkness!?
    Mi sembrò, per dirla come il Bardo, proprio una stronzata: dici che questo vale la pena, dunque!?

    RispondiElimina
  3. Questo è un tema che mi angoscia troppo, non riesco a vedere film che parlano di figli morti o presunti tali. Non ce la faccio proprio! Ma da quello che scrivi dev'essere un film fatto bene.

    RispondiElimina
  4. Adriano, MrJames e Simo. Il genere è abbastanza particolare, tratta anche un tema piuttosto forte, ma quel che inquieta di più è il finale. Grazie per i graditi commenti.

    RispondiElimina
  5. Ciao Tizyana
    Ho dato una sbiriccatina alle tue pagine....
    mi piace... se niente altro, mi terrò aggiornata riguardo le nuove uscite, visto che ultimamente mi sono lasciata allontanare dai film...
    grazie per la visita...
    ti seguirò con molto piacere
    Un saluto,
    Ziamame

    RispondiElimina
  6. Mi piacciono questo genere di film, però tante volte giro la testa per non vedere, ma la curiosità ritorna subito e lo guardo.
    Buona giornata cara Tizyana,
    Tomaso

    RispondiElimina
  7. visto, e devo davvero farti i complimenti per l'ottima recensione.
    effettivamente non è un film per tutti, si respira un'atmosfera cupa e angosciosa, pellicola realizzata da Balagueró con uno stile europeo profondamente vivido e verosimile lontano dai canoni da blockbuster.
    buona serata e a presto ;),
    Marco Michele
    CN

    RispondiElimina

Guadagna online

beruby.com - Guadagna acquistando online