Benvenuti!

Benvenuti! Qui troverete Libri e Film, con Trama (un po'), Recensione e Trailer

domenica 4 settembre 2011

- 2 Livello del Terrore


Genere: Thriller

Produzione statunitense - Anno 2007
Titolo originale: P2

Regia: Franck Khalfoun
Sceneggiatura: Franck Khalfoun, Gregory Levasseur, Alexandre Aja
Fotografia: Maxime Alexandre
Musiche: Tomandandy

Attori: Wes Bentley, Simon Reynolds, Rachel Nichols, Grace Lynn Kung, Philip Akin, Paul Sun-Hyung Lee

Trama, Recensione e Trailer
Stati Uniti D'America - New York
Angela Bridges si appresta a lasciare il suo ufficio ai piani alti di un grande complesso aziendale, come al solito si è trattenuta fino all'ultimo minuto.
Il rovescio della medaglia del suo essere un'ambiziosa donna in carriera, è avere sempre poco tempo libero da dedicare a se stessa, ma stasera, non può permettersi di arrivare in ritardo.
E' la vigilia di Natale e i suoi parenti, madre, sorella, cognato e nipote, già l'aspettano per la tradizionale cena festiva, ansiosi di riabbracciarla.
Non le resta che prendere l'ascensore e scendere al livello P2, per raggiungere il garage sotterraneo dove ha posteggiato la macchina.
I suoi passi rimbombano nel vasto parcheggio ormai deserto. 
"Accidenti e ti pareva che non era l'ultima anche stasera!" - I pensieri si fanno sempre più concitati, al ritmo dei battiti accelerati del suo cuore.
Più che paura, al momento ha solo una dannata fretta e non vede l'ora di sedersi al volante.
Poco dopo se la prenderebbe col mondo intero! La macchina non parte e per giunta il cellulare in questo cavolo di posto sotterraneo non funziona!
In suo aiuto si prodiga Thomas, il giovane addetto alla sicurezza, che ha la sua guardiola proprio in una zona di quel livello P2.
Da persona davvero affabile, almeno all'apparenza, tenta di ricaricarle la batteria dell'auto, ma purtroppo senza successo.
Ad Angela, sempre più in ritardo, non resta che fare buon viso a cattivo gioco, risalire ai piani superiori carica di pacchi regalo e chiamare un taxi.
Non vede l'ora di arrivare dalla sua famiglia.

Purtroppo la serata, da lì a poco, prenderà decisamente una piega diversa.
La povera Angela si ritroverà con la caviglia incatenata a un tavolo, confusa e in preda a nausea, vestita con l'abito da sera che aveva in valigia!
Davanti a sé, una tovaglia imbandita per una cena natalizia e il viso odiosamente insopportabile di Thomas. Nelle orecchie, il suono della sua voce dolce, ossequiosa, insistente, inopportuna, piena di frasi assurde.
Altro che festa, è solo l'anticamera di una notte da incubo.
Paura, brividi, freddo, acqua, buio pesto o angosciante luce artificiale, rabbiosi latrati di cane, inaudita, lucida pazzia umana e immagini terribili che non avrebbe mai voluto vedere.
Rabbia, speranza e disperazione, incredulità, terrore, riempiranno i secondi, i minuti, interminabili ore, alla ricerca di una via di scampo.

- Raramente capita di trovare un thriller come questo, che con pochissimi personaggi, riesca a mantenere livelli di suspense considerevoli.
In - 2 Livello del Terrore, tutto si gioca principalmente tra due interpreti, in una location deserta e metropolitana, tra atmosfere claustrofobiche, dense di potenziale pericolo.
Il regista è stato bravo a porre lo spettatore davanti a una situazione non proprio impossibile da realizzarsi anche nella realtà.
Perché chi non proverebbe qualche brivido al pensiero di ritrovarsi da solo in un posto buio e deserto con la macchina in panne?
O peggio, a rimanere bloccati dentro un grande edificio, sapendo che questo rimarrà chiuso per giorni, per di più con un telefono che non funziona e la consapevolezza che nessuno verrà a cercarci, dal momento che ci credono già in vacanza o da parenti?
Nella pellicola in questione, attraverso le vicende della protagonista, ci si ritrova a vivere una situazione molto simile a quella appena descritta e il coinvolgimento emotivo è assicurato.
La trama non è delle più complesse, non ci sono grandi intrecci narrativi e nell'insieme può anche risultare abbastanza prevedibile, eppure, non c'è pericolo di annoiarsi, perché la tensione è tutta in crescendo e con il passare dei minuti, le scene si fanno sempre più avvincenti e adrenaliniche. Alcune sono davvero molto forti, da rimanere col fiato sospeso.
La sceneggiatura è il risultato di una preziosa collaborazione del regista Franck Khalfoun con Gregory Levasseur e Alexandre Aja, noti anche per lavori cinematografici di grande rilievo, come Le Colline Hanno Gli Occhi e Riflessi di Paura.
La scenografia, inquietante al punto giusto, si avvale di claustrofobici sotterranei, grandi spazi deserti avvolti dalle ombre della notte, spazi angusti di guardiole o ascensori, abitacoli di auto illuminati da fioca luce artificiale.
Bravi gli attori, in special modo la protagonista femminile. Giuste le musiche.
Consiglio la visione del film a chi ama i thriller anche semplici, ma di buona fattura e questo vi assicuro, riesce a essere davvero inquietante. Imperdibile.

Durata: un'ora e trentotto minuti.


3 commenti:

  1. ciao tiziana l'ho visto questo film, lo consiglio a tutti quelli che amano il genere.
    un abbraccio, felice domenica :)

    RispondiElimina
  2. i thriller mi piacciono..da vedere :)

    RispondiElimina
  3. Mi hai convinto! Scrivi sempre molto bene!

    RispondiElimina

Guadagna online

beruby.com - Guadagna acquistando online