Benvenuti!

Benvenuti! Qui troverete Libri e Film, con Trama (un po'), Recensione e Trailer

giovedì 5 maggio 2011

- Tutti i film al Cinema Dal 6 Maggio


Machete  

Genere: Azione, Avventura

Produzione statunitense
Regia: Robert Rodriguez e E. Maniquis
Sceneggiatura: Robert Rodriguez e Alvaro Rodríguez
Fotografia: Jimmy Lindsey

Attori: Michelle Rodriguez, Jessica Alba, Danny Trejo, Robert De Niro, Lindsay Lohan, Cheech Marin, Jeff Fahey, Steven Seagal, Daryl Sabara, Don Johnson


- Un film tutto azione e scene avventurose, che vede nella parte di protagonista Danny Trejo, un attore di solito relegato a parti di secondo piano, ma che stavolta ha avuto l’onore di essere scelto dal cast registico, per impersonare il coriaceo e battagliero Machete Cortez.
Le sue caratteristiche fisiche ben s’intonano con la durezza e la caparbietà di tale mercenario filmico.
Tra gli attori, troviamo nomi di rilievo come quelli di Jessica Alba, Robert De Niro e Michelle Rodriguez.

Curiosità: Il film è nato dall’iniziale idea di un finto trailer, Grindhouse - Machete, uscito qualche tempo fa e che poi ha dato lo spunto, a registi e produttori, di ampliare la breve presentazione in qualcosa di più complesso.

mercoledì 4 maggio 2011

- il Regista di Matrimoni


Genere: Drammatico

Produzione italo-francese - Anno 2006
Regia e Sceneggiatura: Marco Bellocchio
Scenografia: Marco Dentici
Fotografia: Pasquale Mari
Costumi: Sergio Ballo
Musiche: Riccardo Giagni

Attori: Sergio Castellitto (Franco Elica), Donatella Finocchiaro (Bona Di Gravina), Sami Frey (Principe Ferdinando Di Gravina), Gianni Gavina (regista Scaccia Orazio Smamma), Bruno Cariello (regista Enzo Baiocco).

Trama, Recensione e Trailer
Il suono di tante voci che intonano un canto religioso risuona forte e ritmato nell'affollata sala della Chiesa. Seduto tra i presenti c'è un uomo, Franco Elica, l'espressione stranamente seria e assorta, guarda avanti dove un parroco con un gioioso sorriso, sta per unire in matrimonio la coppia vicino all'altare.
I canti ormai tacciono, nell'aria c'è atmosfera d'attesa per il fatidico sì.

Attimi importanti, immortalati dai flash dei fotografi al lavoro vicino ai due sposi. Pure Elica si ritrova una telecamera tra le mani, vorrebbe farne a meno, ma è quasi obbligato a prenderla dalla signora seduta davanti a lui, con insistenza lo incita ad alzarsi, facendogli capire che ci tiene che sia lui, bravo regista, a riprendere qualche scena. Tuttavia è anche il padre della sposa e si sente frastornato da questa cerimonia religiosa catecumenica, davvero eccessiva secondo il suo punto di vista, una scelta che sua figlia ha voluto fare, ma che lui non condivide affatto, così come sente di non approvare in pieno la sua idea di sposarsi!
Questa sensazione di disagio aumenta ancora di più poco dopo, quando si trova proprio vicino alla sposa, con la telecamera quasi incollata al suo viso, una mossa voluta, tanto da poter avere la possibilità di dirle qualcosa… Ma è troppo tardi, per l'orda di parenti in arrivo si ritrova travolto, scansato in malo modo, mentre i suoi occhi continuano a vedere il peggio di quello che avrebbe voluto per lei, tra persone che calpestano e inciampano nel velo nuziale senza ritegno!
Questo è l'inizio del film, ma oltre alla situazione sopra descritta, Franco Elica ha anche altro per la testa.

lunedì 2 maggio 2011

- Frozen


Genere: Drammatico, Thriller

Produzione statunitense
Regia e Sceneggiatura: Adam Green
Fotografia: Will Barratt
Musiche: Andy Garfield

Attori: Emma Bell (Parker O'Neil), Shawn Ashmore (Joe Lynch), Kevin Zegers (Dan Walker), Ed Ackerman, Rileah Vanderbilt, Kane Hodder, Adam Johnson

Trama, Recensione e Trailer

Per Parker, Joe e Dan, la breve vacanza in alta montagna si preannuncia divertente, almeno è quel che credono.
Sono giovani, spensierati, appassionati di sci e snowboard e ce la vogliono mettere tutta per dedicarsi appieno a tali attività. Purtroppo, a fine giornata, si ritrovano a discutere sul fatto che non tutto è andato come si aspettavano, non sono riusciti a fare neanche la metà delle cose che avevano in programma, la grande affluenza di persone sugli impianti di risalita ha limitato molto le loro attività ricreative.

Proprio per questo, chiedono con insistenza a un addetto della seggiovia che si appresta a spegnerne il funzionamento, di dare loro la possibilità di fare “un ultimo giro”.
Poco dopo, si ritrovano euforici ancora seduti sull'ambito mezzo, ma l’allegria è destinata a trasformarsi in stupore e apprensione, quando l’ascesa si blocca improvvisamente, lasciandoli sospesi a un’altezza considerevole.

Guadagna online

beruby.com - Guadagna acquistando online